Impatto immunologico

Poichè elevati valori di BHBA durante la fase di bilancio energetico negativo avvengono perlopiù in concomitanza con altri cambi metabolici (come bassi livelli di glucosio ed elevate concentrazioni di NEFA), alcuni effetti immunosoppressivi non possono essere esclusivamente ascrivibili alla produzione di corpi chetonici 48.

In-vitro

Elevate concentrazioni plasmatiche di BHBA:

  • Diminuiscono la capacità chemiotattica dei leucociti ematici bovini 49
  • Diminuiscono l’attività di burst respiratorio dei neutrofili bovini 50
  • Diminuiscono l’attività fagocitica dei leucociti polimorfonucleati nel latte (PMNa) 51
  • Inibiscono la blastogenesi linfocitica, il burst ossidativo e la secrezione di IgM 52,53

In-vivo

Una elevata concentrazione plasmatica di BHBA:

  • Ha una influenza negativa sulla sensibilità, decorso e gravità delle mastiti 54,55
  • Riduce la produzione di citochine dopo l’infezione batterica 56
  • Causa un innalzamento della risposta immunitaria nella forma di aumento dei linfociti, di aumento delle proprietà stimolanti delle cellule ematiche mononucleari periferiche (PBMC) e induce una correlazione positiva lineare tra il marker infiammatorio aptoglobina (Hp) e l’aumento dei valori di BHB 57,58

*Vedi note bibliografiche

BCS Cowdition App

Privacy Statement BCS Cowdition App

BCS Cowdition Media Library

1

Ketosis Media Library

2

Tools

3

For experts